Casa Santner è una casa privata, a gestione familiare, con 5 appartamenti destinati alle ferie dei nostri ospiti nelle Dolomiti.

 

Cosa rende unica Casa Santner:

  • 5 appartamenti per ospitare rispettivamente dalle 2 fino alle 7 persone (per un totale di 14-17 persone)
  • specializzazione per alpinisti, ciclisti e famiglie con bebè
  • posizione centrale, a 5 minuti a piedi dal centro paese
  • area wellness, giardino, parcheggio e palestra di roccia indoor!
  • proprietario di casa Helmut di professione guida alpina e titolare dell'ufficio guida alpina Arc Alpin Travel
  • riduzione del 5% per gli ospiti della casa sulle tariffe del programma alpino sia estivo che invernale di Arc Alpin Travel
  • attrezzatura completa per bebè
  • mountainbike elettrica a disposizione gratuita
  • ideale punto di partenza per escursioni nella zona compresa tra Alpe di Siusi e Passo Costalunga
  • fermata dell’autobus sotto casa (100 m) per collegamenti con la cabinovia Alpe di Siusi e con Tires al Catinaccio
  • animali domestici ammessi, previo accordo
  • ottima raggiungibilità con i mezzi pubblici dalla stazione ferroviaria di Bolzano
  • servizio shuttle da e per la stazione di Bolzano (gratuito per soggiorni a partire da 4 notti)
  • su richiesta servizio pane fresco
  • aperto tutto l’anno
  • pacchetti e offerte last minute, sul nostro sito o sempre aggiornate su Facebook

 

Storia della dimora degli alpinisti

Quando Johann Santner scalò per la prima volta il grande "Schlernzacken" (le cime dello sciliar) nel 1888, da solo e con mezzi rudimentali, fu aperto anche il libro della storia di Haus Santner - anche se ci sono voluti 80 anni fino alla posa della prima pietra di Haus Santner.

150 anni dopo la prima salita, lo spirito di Santner vive sulla sua montagna e su altre figure dolomitiche.

Quando sono nato nel 1967 nella casa Santer, la cima "Santner" era per me solo un nome e un nome doveva avere una casa. Il fatto che a mio padre mi ha dato il nome Santner è pura coincidenza e certamente non data in vista dello grande scalatore.

Da ragazzo ero inconscio e non era direttamente l'obiettivo di scalare su queste montagne. Nei miei primi anni da alpinista mi fu concesso nell'anno 1981 di scalare la cima del nome donatore della Casa Santner. Da allora ho scalato altre 50 volte sulla vertice.